Cenni sulla storia del Lotto

Cenni sulla storia del Lotto

La stragrande maggioranza delle persone conoscono e giocano al Lotto ma in pochi sanno da dove proviene e l’evoluzione che ha avuto nel corso degli anni.
Quadrifoglio TV, oltre ad offrirvi la possibilità di acquistare previsioni e metodi per vincere al Lotto, vuole anche raccontarvi alcune curiosità e cenni storici riferiti a questo gioco.
Il lotto che oggi conosciamo è la commistione di vari giochi antichi praticati dai romani, greci ed egizi.

Un gioco molto simile a quello praticato oggi può essere individuato intorno al 1500 nella città di Genova, alla quale viene assegnata la paternità del gioco del Lotto attribuita invece dalla tradizione popolare a Napoli.

Il lotto Genovese si basava sull’estrazione, con scadenza semestrale, di cinque nominativi da un gruppo di più di cento nobili al fine di diventare membri del Senato o Procuratori.
Tale sorteggio era accompagnato da scommesse in danaro dapprima pressoché clandestine e solo in un secondo momento legalizzate attraverso l’istituzione di un banco del Lotto attraverso il quale i cittadini potevano puntare somme di denaro sui papabili estratti.

Questa metodologia di gioco fu adottata anche da altri stati italiani e dopo l’unità d’Italia si decise di scegliere otto città Bari, Firenze, Milano, Palermo, Roma, Torino e Venezia chiamate ruote o compartimenti alle quali nel 1939 si aggiunsero Genova e Cagliari.